Di più, nin zo

Ci sono cose che i nostri figli dovranno prendere per buone senza probabilmente mai capirne il perchè.

Una di queste è lavarsi i denti con il dentifricio di Topo Gigio. “Guarda, c’è Topo Gigio!”. Si, ok,  chi è Topo Gigio? E perchè dovrebbe piacergli?

Martufello è testimonial delle mozzarelle. Poteva benissimo esserlo anche mio zio. Come fai a spiegare a tuo figlio che Martufello è famoso perchè 15 anni fa fece una pubblicità delle mozzarelle Francia?

“Quando hai finito, tira la catena”. Quale catena? Magari quando hai finito premi il pulsante.

Per non parlare poi dei pannolini. “Prima dell’invenzione dei pannolini in cellulosa venivano realizzati in tessuto di cotone, nel medioevo erano delle lunghe strisce di lino che venivano applicate nella zona interessata ed avvolte intorno al bacino[…] (Fonte Wikipedia) ”
Perchè non chiamare i pannolini assorbenti da bambino? Perchè continuare ad identificarli con un panno di lino?

E poi cantare jingle di pubblicità che non trasmettono più da almeno 20 anni quando è Natale, anche questo rientra nell’incomunicabilità intergenerazionale…

L’esperienza è importante ma talvolta può essere una barriera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...